Autore: Leonardo Provini

Una metafora del rapporto alla follia
La nave dei folli

Nave dei folli di H. Bosch (1494 circa)

Quanto segue è tratto dalle riflessioni di M. Foucault presenti nel saggio “Storia della follia nell’età classica” (1972). Credo sia importante tenere presente e ricordare alcuni fatti storici per poter comprendere l’approccio che oggi si tende ad avere alla follia. Rapporto, a dire il vero, che per tanti versi è stato plasmato da innumerevoli scoperte avvenute negli ultimi due o tre secoli.

filosofia, psicologia, storia della psicologia

Continua a leggere

L’essere umano:
da animale sociale ad animale comunitario

​La famiglia nelle sue molteplici declinazioni rappresenta l’elemento base della società, quest’ultima infatti risulta difficilmente pensabile senza un gruppo di persone con dei legami di parentela più o meno diretti o indiretti che si occupano di riprodurre nel loro piccolo una funzione culturale osservabile poi a dei livelli sempre più ampi, fino a comprendere l’intera specie umana.

Continua a leggere

I valori nella percezione della nostra realtà.

Quando si parla dei valori di una persona comunemente ci si riferisce a determinati principi astratti che tendono a guidare ognuno di noi nelle numerose scelte che quotidianamente dobbiamo compiere. Da questo punto di vista, quando si pensa ai valori il rischio è quello di finire in un universo astratto che potremmo definire “ciò che pensiamo di sapere e volere”, con il suo carico di contraddizioni e problematiche che questo tipo di pensiero comporta.

Una riflessione impostata in questo modo infatti – e questo è stato un grande insegnamento degli intellettuali del ‘900 a mio modo di vedere ancora non pienamente compreso dalla cultura occidentale contemporanea – deve tenere conto del ruolo giocato da parte delle inevitabili alterazioni portate sulla realtà dai desideri inconsci della persona.

Insomma per semplificare, come scriveva Anais Nïn riprendendo una importante idea Talmudica: a volte non vediamo le cose così come sono, ma bensì le vediamo così come noi siamo (We don’t see things as they are, we see them as we are).

Continua a leggere

Lettere della Psicoanalisi. I come Inconscio

Copyright: George Rodrigue, The blue dog

Prima di iniziare vorrei fare una premessa: questo breve articolo non vuole affrontare la tematica dell’inconscio né da un punto di vista teorico né didattico, ma bensì l’intenzione è quella di rilevare e sottolineare due aspetti della letteratura sull’argomento che emergono quando la si affronta. Questi aspetti sembrano riferirsi e comunicare qualcosa rispetto all’oggetto stesso di studio: l’inconscio.

Continua a leggere

Le logiche del Cineforum. Una creazione di gruppo

“C’è un porto cui tornare per fare rifornimento,

condividere il pescato, festeggiare la scoperta di una terra, 

l’avvistamento di una balena, riparare l’irruenza di una tempesta. 

E c’è una vela. Pronta per il nuovo vento.

Sia soffio o refolo, raffica o folata.

Prende il largo. Di nuovo. 

Lasciandosi alle spalle, una scia di 25 stelle” 

(Poesia scritta in occasione della festa della “Cooperativa Sociale l’Accoglienza)

Continua a leggere

Contattaci

Newsletter


Seguici


I contenuti presenti sul blog "ilsigarodifreud.com" dei quali sono autori i proprietari del sito non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti agli autori stessi.  E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.  E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dagli autori.


Copyright © 2010 - 2022 ilsigarodifreud.it by Giulia Radi. All rights reserved - Privacy Policy - Design by Cali Agency