Tag: relazione

Quali memorie per testimoniare?
La Pisocoanalisi tra narrazione e trauma

“Il cibo dei morti per i vivi” – David Olère 1945

Questo dipinto è un disegno postumo dell’artista che ricorda la sua drammatica esperienza come membro del Sonderkommandodal (2 marzo 1943) fino alla liberazione nel 6 maggio 1945. Il Sonderkommandoera era un gruppo di deportati scelti, soprattutto ebrei, che collaboravano con le autorità del campo. Qui il cibo che rappresenta l’unico nutrimento e fonte di sopravvivenza, ogni altro bisogno che richiamasse la dimensione umana fu negato.

consapevolezza, cura, relazione, violenza

Continua a leggere

FoMo
La paura di essere tagliatǝ fuori

“Devi sapere che io ho la peggiore FoMo del mondo! Ovvero, anche se sono stanchissima devo uscire ogni giorno, sennò mi perdo qualcosa”.

È diventata virale l’intervista di Victoria De Angelis – bassista dei Måneskin –  a Say waaad? il programma della sera di Radio Deejay. Rispondendo a una domanda del presentatore, l’autoironica Vic ha reso pop un termine scientifico coniato una decina di anni fa, apparentemente ignara del potere divulgativo delle sue parole.

adolescenti, benessere, connessioni, connettersi, dipendenza da smartphone, fear of missing out, fomo, psicologia, psicoterapia, relazione, relazioni, smartphone, social network

Continua a leggere

Nomofobia
Tecnologia, genitori,figli

La Nomofobia (dall’inglese no-mobile phobia) è definita sindrome della disconnessione, ovvero la paura e la forte ansia di rimanere fuori dal contatto con la rete mobile, di non essere più “connessi”.

In Italia più del 93% degli over 18 possiede uno smartphone, il 75% comunica attraverso WhatsApp e il 69% condivide quotidianamente foto e video.

adolescenza, connessione, consapevolezza, dipendenza, figli, genitori, genitorialità, nomofobia, psicologia, relazione, smartphone, tecnologia

Continua a leggere

Sostantivo non solo femminile
La sensibilità al potere

Sensibilità: sost. Fem.

– Attitudine a ricevere impressioni attraverso i sensi.

– Particolare attitudine a risentire gli effetti, anche più insignificanti di una condizione affettiva o emotiva.

Con il titolo dell’articolo si è voluta utilizzare la grammatica per stuzzicare un po’ il dibattito sull’inclusività della lingua italiana legato alle identità di genere, ma in questo articolo prenderemo solo uno spunto e non ne tratteremo specificatamente. Per approfondimenti (Stereotipi e Pregiudizi. Una rosa se non si chiamasse rosa, Per un linguaggio inclusivo. Di asterischi, schwa e pronomi).

benessere, cura, empatia, felicità, femminile, maschile, potere, relazione, relazioni, sensibilità

Continua a leggere

La codipendenza
Io ti salverò

La prima volta che in letteratura compare il termine codipendenza è per designare il/la partner della persona alcolista.

Premessa necessaria per la sottoscritta: Personalmente non amo la parola alcolista, così come non amo la parola autisticə, o obesə perché identificano la persona con una caratteristica, in genere utilizzata in maniera stigmatizzante.

codipendenza, coppia, crocerossina, dipendenza, partner, relazione, relazioni, salvare

Continua a leggere

La crisi nella relazione di coppia
Un salto nel vuoto?

Il primo punto da considerare quando si parla di crisi nella coppia è quello di poterci accedere. Non è scontato, infatti, che la coppia senta di avere le risorse necessarie per farlo. Si possono attivare difese e paure che impediscono un confronto con gli stati emotivi e i significati della crisi.

amore, conflitto, coppia, crisi, psicologia, psicoterapia di coppia, relazione, relazioni

Continua a leggere

Una buona sintonizzazione
Mindsight e stili di attaccamento

Secondo Siegel e Payne Bryson, (vedi articolo Tra il sopravvivere ed il fiorire) i bambini con attaccamento sicuro sembrano avere maggiori risultati durante il loro sviluppo, come: sintonizzazione, flessibilità emotiva, funzionamento sociale e abilità cognitive.

approccio, attaccamento, bambino, benessere, mindsight, psicologia sociale, relazione, sviluppo

Continua a leggere

Sono davvero “desiderabile”?
Il mate value come bilancia tra fedeltà e infedeltà

io so’ n’guerriero che sta riposanno
dopo che ha rivortato mezzo monno
ma ormai c'ho er doppio petto e la cravatta
n'do voi che vada viè, nun fa la matta
tu ormai pe'me sei l'ultima occasione
sei giovane, sei bella e me stai bene, te pare poco dì
te pare poco, nun devi avè paura io nun gioco
io qui sto rilassato e chi se move
fuori fa pure freddo e come piove

benessere, consapevolezza, coppia, relazione

Continua a leggere

Stealthing
Un abuso mascherato

Lo stealthing, dall’inglese traducibile in “farlo di nascosto”, è una pratica in cui l’uomo, durante il rapporto sessuale, sfila il preservativo di nascosto alla propria partner.

abuso, amore, benessere, condom, consapevolezza, consenso, coppia, preservativo, psicologia, psicoterapia, relazione, relazioni, rischio, Sesso, Stealthing, violenza

Continua a leggere

Tra il sopravvivere e il fiorire
L’approccio facilitatore di Siegel e Payne Bryson

L’ approccio facilitatore di Siegel e Payne Bryson prende spunto da studi effettuati sul cervello, in particolare nell’ambito delle neuroscienze cognitive, e si basa sui concetti di integrazione e relazione.

approccio, approccio facilitatore, crescita, integrazione, payne bryson, relazione, siegel, sociale

Continua a leggere

Contattaci

Newsletter


Seguici


I contenuti presenti sul blog "ilsigarodifreud.com" dei quali sono autori i proprietari del sito non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti agli autori stessi.  E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.  E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dagli autori.


Copyright © 2010 - 2022 ilsigarodifreud.it by Giulia Radi. All rights reserved - Privacy Policy - Design by Cali Agency