Autore: Anastasia Giangrande

Influencers e shopping
Meccanismi disfunzionali

psicologia della moda, influecers, shopping

Come mai dei personaggi con cui non abbiamo alcun legame riescono a farci comprare quello che vogliono?

Come riescono gli influencers a convincerci della necessità di provare un prodotto da loro suggerito? Ti è mai successo di comprare qualcosa, un abito, un cosmetico, solo perché visto su un influencer/creator?

Non giudicarti se ti è successo, ci siamo cascati più o meno tutti. 

Da che mondo è mondo, la maggior parte delle persone infatti fanno acquisti perché ispirate da coloro che li circondano: amici, parenti, colleghi. Prima c’erano le riviste moda, che proponevano attori/trici, modelle/i, cantanti come ulteriore sfondo da cui prendere spunto. Poi hanno fatto capolino gli influencers. 

influencers, moda, psicologia, psicologia della moda, shopping

Continua a leggere

Fast fashion-fast identity
La velocità che brucia l’identità

psicologia della moda, fast fashion, social media

È innegabile che i social abbiano rivoluzionato le nostre vite, dal punto di vista educativo, della fruizione dei contenuti, dei consumi e delle abitudini.
Si sono insinuati in modo lento e, paradossalmente, uno dei cambiamenti che hanno imposto concerne la VELOCITÀ. Con ripercussioni sulla sfera sociale, personale e conseguenze che hanno coinvolto , tra gli altri, anche il settore moda.

ambiente, consumi, fast fashion, moda, psicologia, psicologia della moda, social media

Continua a leggere

Cambiamento, autostima, emozioni
Usare l’armadio come mezzo per comprendersi

I nostri armadi sono spesso stracolmi di abiti: che compriamo e abbandoniamo con l’etichetta, che acquistiamo in vista di un’occasione specifica o il cui acquisto è stato dettato da un bisogno altro rispetto a quello dell’utilità dell’abito. Ciò può portare a trascorrere troppo tempo per scegliere cosa indossare, così si finisce con lo scegliere sempre gli stessi indumenti, anche se vecchi.

armadio e psicologia, autostima, benessere, cambiamento, cura, emozioni, moda e psicologia, psicologa della moda, psicologia, psicologia della moda

Continua a leggere

Micro trends e identità
La viralità che lascia il vuoto

In economia per micro trend si intende una tendenza nella direzione di un certo fenomeno che è ragionevolmente pervasivo all’interno di una data sfera di influenza e può durare alcuni anni, o anche mesi.

Anche la moda è un esempio di micro trend: ha breve durata e si evolve poi in nuove tendenze. Essa prima derivava dalle proposte delle/degli stilistæ in passerella, veniva poi introdotta da artistæ come attrici/attori, cantanti, modellæ, celebrities e infine declinata in base all’ambiente, sociale e culturale delle persone che la adottavano. Aveva un tempo di vita abbastanza lungo, che poteva oscillare tra i 5 e i 10 anni.

identità, immagine, micro trend, moda, psicologia, psicologia della moda, social

Continua a leggere

Psicologia della borsa
Caratteri a tracolla

psicologia della borsa

“La borsa: un nascondiglio simile all’inconscio dove la donna ripone oggetti, desideri e ricordi di ogni tipo”. Fabrizio Caramagna

Ho comprato la mia prima borsa a 4 anni. Era azzurra, stampa vichy, con due fiorellini incisi sulla targhetta posta nella parte anteriore. Era in nylon e aveva il manico in vernice azzurra. 

Amavo profondamente quella borsa, la portavo con me anche quando andavo a dormire e quando facevo colazione.

Ci mettevo dentro “le mie cose”: una scarpetta di Barbie, uno dei personaggi di Polly Pocket, la testa dell’Uomo Tigre, la matita, una penna, qualche sasso e conchiglia, i miei trucchi, gli elastici per i capelli e quello che vedevo sempre nella borsa di mia madre e che per questo mi sembrava indispensabile. I fazzoletti, per esempio, non mancavano mai.

borsa, personalità, psicologia, psicologia della borsa, psicologia della moda

Continua a leggere

Profezia che si autoavvera
Quando l’auto sabotaggio passa dall’armadio

Il concetto di “profezia che si autoavvera” (o auto adempie o autodetermina) fu introdotto nel 1948 dal sociologo Robert K. Merton nel libro “Teoria e struttura sociale”. 

Essa consiste in una previsione che si realizza solo per il fatto di essere stata espressa: viene formulata una predizione che dà origine ad un evento; nel modo in cui si svolge, l’evento va a confermare e verificare la predizione, dando vita ad una relazione circolare vincolante e auto confermante (per approfondire si rimanda anche all’articolo “La profezia che si autoavvera-il potere delle aspettative sulla realtà“)

profezia che si autoavvera, psicologia, psicologia della moda

Continua a leggere

Anoressia virale
Il dca nei per te

Ogni società, in quanto insieme di individui pensanti, in azione e in relazione,crea i suoi disturbi. 

La nostra è la società in cui il voyeurismo viene nutrito con caviale e champagne, in cui tutti facciamo a gara a chi riesce ad essere più vistæ, dove pur di soddisfare la fame di sguardi siamo disposti a ridefinire la parola “impossibile”. 

In principio era la narrazione sul disturbo mentale; normalizzare il parlarne per sradicare la credenza per cui dallæ psicoterapeuta “ci vanno solo i pazzi”. 

Continua a leggere

Emozioni
Guida ai look

psicologia della moda, il sigaro di Freud, psicologia

In psicologia l’emozione è definita come un stato complesso di sentimenti che si traducono in reazioni fisiche e psicologiche che, a loro volta, influiscono su pensiero e comportamento.

Il termine “emozione” deriva dal latino “emovère” ossia “muovere fuori, smuovere”. 

emozioni, psicologia, psicologia della moda, terapia della moda, the fashion terapist

Continua a leggere

Outfit quotidiano
Genitore, adulto, bambino: chi sceglie?

psicologia della moda, armadio, analisi transazionale

La domanda da cui è nato questo articolo è stata: 

chi è che sceglie ogni mattino cosa indossare? Il Genitore, l’Adulto o il Bambino? E questa scelta influenza la nostra cognizione e il nostro comportamento durante il giorno? Se riuscissimo a stare in ascolto e ad individuare lo stato attivato al mattino, potremmo modificare la nostra scelta d’abbigliamento in senso funzionale?

adulto, analisi transazionale, armadio, bambino, genitore, psicologia della moda

Contattaci

Newsletter


Seguici


I contenuti presenti sul blog "ilsigarodifreud.com" dei quali sono autori i proprietari del sito non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti agli autori stessi.  E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.  E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dagli autori.


Copyright © 2010 - 2022 ilsigarodifreud.it by Giulia Radi. All rights reserved - Privacy Policy - Design by Cali Agency